Vai al contenuto

Concorso a cattedre, per Inglese e Storia dell’Arte il Tar chiede chiarimenti al MI

Tra le varie classi di concorso coinvolte nella bufera dei quesiti errati, o comunque contestati perché fuori programma o per la loro formulazione ambigua, anche la AB24 e AB25 (Lingua inglese nella scuola secondaria di primo e secondo grado) e la A054 (Storia dell’Arte).

Abbiamo contestato in particolare, la presenza di alcuni quesiti in materia di linguistica nella batteria di quiz per la classe AB24, e di quesiti riguardanti testi letterali nella batteria di quiz per la classe AB25, nonché di quesiti che esulano dal programma ministeriale e dal Quadro di riferimento per la classe A054.

In base alle segnalazioni dei nostri ricorrenti, abbiamo anche contestato la correttezza – ed in altri casi l’ambiguità – di altri quesiti che facevano parte della batteria di quiz oggetto della prova scritta per le classe AB24, AB25 ed A054.

A fronte delle censure mosse ai quesiti, con diverse ordinanze depositate in esito alle udienze tenutesi il 21 giugno e 12 luglio scorsi, il Tar ha ordinato al Ministero dell’Istruzione di fornire chiarimenti in merito ai quiz contestati dai ricorrenti, assegnando un termine di sessanta giorni per adempiere. Vedremo se il Ministero sarà in grado di fornire adeguate argomentazioni a sostegno della correttezza dei quesiti contestati e, soprattutto, a difesa dell’operato della Commissione nazionale incaricata della predisposizione dei quesiti finita nell’occhio del ciclone.